Quel meraviglioso gioco che è l'amore

Oggi la società ha raggiunto un'emancipazione tale da vivere il sesso in completa libertà, sia che si tratti di autoerotismo sia che si tratti di sesso di coppia. Oggi sempre più persone si sentono liberi di sperimentare nuovi orizzonti del piacere orgasmico inserendo nella nuova vita sessuale i cosidetti giocattoli del piacere o Sexy toys.

Tuttavia è bene ricordare che l'utilizzo dei giocattoli erotici è una pratica tutt'altro che moderna. Si narra infatti, pur non avendo chiare testimonianze a riguardo, che anche gli antichi romani si avvalsero di svariati oggetti erotici che costruivano in vari materiali, facilmente reperibili all'epoca, come il cuoio, l’osso e il legno. D'altronte una testimonianza del posto di rilievo che veniva dato alle pratiche sessuali già a quell'epoca, ci viene donato dalle rappresentazioni e dagli affreschi che sono stati ritrovati nelle stanze delle abitazioni di Pompei. Pare addirittura che in alcune di quelle rappresentazioni siano illustrati giochi autoerotici praticati con l'ausilio di oggetti.

Altra testimonianza dell'antico utilizzo dei giocattoli erotici ci giunge dal medioevo e precisamente dal severo rimprovero di un vescovo europeo rivolto ad alcune donne della sua comunità religiosa resesi responsabili della costruzione di uno strumento simile al membro maschile, ma di taglia particolarmente consistente, per soddisfare i loro desideri.

Le parole del vescovo non sembrano aver avuto particolare effetto dal momento che i giocattoli erotici sono stati utilizzati ininterrottamente per tutti i secoli a seguire giungendo fino ai giorni nostri.

Tuttavia essi oggi non rappresentano più uno strumento per praticare l'autoerotismo. Sempre più coppie infatti, utilizzano gli oggetti erotici nei loro rapporti sessuali al fine di renderli più stuzzicanti e fantasiosi.

L'esponenziale aumento dell'utilizzo dei sexy toys e l'abbandono dell'idea che si trattasse di strumenti del diavolo, hanno determinato anche l'evoluzione dei sexy shop che da cupi negozietti di periferia si sono trasformati in vere e proprie boutique dell'amore spesso posizionate nelle zone centrali delle città e con vetrine ben curate e visibili.

L'utilizzo di oggetti erotici all'interno dei rapporti di coppia, oggi è diventato sempre più “normale”. Tuttavia ciò non deve essere inteso come una costrizione o una necessità. Una coppia che decide di far uso di sexy toys durante i propri rapporti sessuali, non li utilizza ad ogni rapporto, come, ad ogni rapporto, non utilizza sempre lo stesso oggetto. L'utilizzo o meno di oggettistica sexy, come il tipo di oggetto da utilizzare, dipende dal contesto, dalle fantasie e dal tipo di piacere che si vuole provare. Il sexy toys deve essere considerato più come uno strumento in più a disposizione della coppia, piuttosto che come uno strumento indispensabile.

Tra l'altro è stato riscontrato da recenti studi che le coppie che inseriscono nei loro rapporti questo tipo di strumenti hanno dimostrato una complicità di coppia molto più sviluppata, elemento che contribuisce indubbiamente a vivere una sessualità più libera e quindi più divertente ed intensa.

Tuttavia, i condizionamenti sociali, culturali e religiosi, portano taluni individui, ancora oggi, a provare un ingiustificato senso di imbarazzo nei confronti dell'oggettistica erotica. Il fatto che questi oggetti sono utilizzati esclusivamente per stimolare le zone erogene e quindi solo per procurare piacere senza minimamente accennare alla procreazione, ancora oggi pone un'ombra culturale su questi oggetti, trascurando il fatto che essi spesso sono utilizzati per risolvere patologie sessuali. Infatti, gli stimolatori, gli sviluppatori, i coadiuvanti ecc. Possono essere un grande aiuto per le persone sole o per le coppie che non riuscendo a trovare il giusto equilibrio vivono dei fastidiosi problemi sessuali.

In conclusione non ci resta che prendere atto dell'unicità della vita che pertanto va vissuta intensamente. Stà a noi scegliere se vivere una vita fatta di limitazioni, frustazioni, routine e solo qualche piccolo ed isolato momento di felicità o vivere intensamente ogni attimo della nostra esistenza senza mai trascurare che la ricerca del piacere fisico e mentale è il leit-motiv dell'esistenza stessa.